Parte importante delle piante da frutto sono i PORTAINNESTI.
I portainnesti sono apparati radicali su i quali vengono moltiplicate tramite innesto le differenti varietà di piante da frutto.
I portainnesti conferiscono alla pianta da frutto precise caratteristiche.

 

Vigoria: definisce lo sviluppo e le dimensioni che verranno raggiunte negli anni dalle piante, gli spazi fisici che verranno ad occupare. In base alla scelta del portainnesto si andrà a determinare la distanza alla quale le piante dovranno essere piantate e il numero che dovrà essere messo a dimora in un determinato spazio.

 

In media il portainnesto vigoroso ritarda l’entrata in produzione (il tempo che la pianta impiega prima di produrre il primo frutto) resiste di più alla siccità,  al contrario portainnesti deboli o medi consentono una messa a frutto più veloce ed una minor resistenza alla siccità.

 

I portainnesti sono fondamentali per la crescita nelle differenti situazioni pedoclimatiche: terreni argillosi, pesanti, leggeri, drenanti, calcarei, acidi o con ristagni d acqua.

 

Inoltre da non sottovalutare l’influenza che ha il portainnesto sul rapporto vegetazione e quantità di frutti prodotti, sulle qualità organolettiche e di conservazione.

I portainnesti sono classificati in base al livello di vigoria:

MELO


FRANCO
• Portainnesto riprodotto da seme
• Crescita vigorosa adatto a qualsiasi terreno
• Lenta entrata in produzione
• Consente la coltivazione degli alberi di mele con una forma come una volta tipica del paesaggio rurale.


MM106
• Portainnesto di vigore medio
• Le piante abbisognano di sostegni e irrigazione
• Non predilige terreni pesanti o con ristagno idrico
• Entrata in fruttificazione è abbastanza veloce
• Fruttificazione è elevata
• Ottimo per impianti medio intensivi biologici.


M9
• Portainnesto riprodotto da ceppaia
• Limitato vigore vegetativo
• Predilige terreni fertili e molto freschi con irrigazioni frequenti
• Esige un adeguato sostegno a causa dello scarso ancoraggio radicale
• Entrata in produzione è immediata.

PERO

 

FRANCO
• Portainnesto riprodotto da seme
• Vigoroso adatto a qualsiasi terreno
• Entrata in produzione più o meno lenta a seconda delle varietà
• Non necessita di irrigazione.


COTOGNO BA29
• Dotato di un forte apparato radicale
• Consente un buon ancoraggio al terreno
• Resiste alla siccità
• Tollera abbastanza il calcare
• Media vigoria
• Produttività elevata
• Discreta pezzatura dei frutti
• Ideale per forme a spagliera.

 

CILIEGIO

FRANCO
• Portainnesto ottenuto da seme
• Ottimo ancoraggio al suolo
• Medio alto sviluppo
• Si adatta a quasi tutti i terreni scartando quelli con ristagni o asfittici
• Lenta entrata a frutto.


GISELA 5/6
• Medio bassa vigoria
• Predilige terreni fertili, irrigui
• Discreto ancoraggio
• Si adatta benissimo ad impianti intensivi o spazi limitati
• Rapida messa a frutto.

PESCO

FRANCO
• Ottenuto da seme
• Induce una buona vigoria
• Precoce messa a frutto
• Produttività risulta da media a elevata anche su terreni aridi
• Non tollera quelli con ristagni pesanti o calcarei.

GF677
• Ibrido di prunus persica x prunus amigdalus
• Molto vigoroso
• Ottimo ancoraggio
• Buona resistenza alla clorosi, calcare attivo
• Non tollera terreni argillosi e ristagni idrici dove soffre di asfissia radicale
• Si adatta a terreni poco fertili e siccitosi
• Adatto ai reimpianti.

ALBICOCCO E SUSINO

 MIRABOLANO E 29C
• Portainnesto rustico e di ottimo adattamento ai diversi tipi di terreno
• Porta piante vigorose con accrescimento rapido.